La Liguria dal mare & Laboratorio Ricci - Sinergie per la memoria

Finale (Panoramica), anni 80 © Piero Vado
Finale (Panoramica), anni 80 © Piero Vado

Assessorato alla Cultura e al Turismo

Comune di Finale Ligure


L'Ufficio Turismo-Cultura del Comune di Finale Ligure, con la collaborazione dell'Ufficio Tecnico Comunale, ha predisposto un articolato progetto di valorizzazione culturale e funzionale per Palazzo Ricci a Finalborgo dal titolo Laboratorio Ricci – Sinergie per la memoria, curato e coordinato dagli architetti Chiara Gagliardi e Andrea Lorenzon dello studio CIVICO13 di Torino, che ha ricevuto il sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo nell'ambito dell'edizione 2018 del bando Luoghi della Cultura.


Il progetto di valorizzazione è nato con l'obiettivo di restituire alla collettività un bene architettonico comune e un patrimonio culturale di sapere e ricerca da valorizzare tramite attività multidisciplinari e di restauro che ne esaltassero la attuale destinazione d’uso ed è partito dal recupero del contenuto – ottimizzando la fruibilità dell'Archivio Storico e delle Sezioni Musicale e Fotografica della Biblioteca tramite fasi di ulteriore catalogazione del materiale per continuare con la riqualificazione del contenitore – con il restauro del portone ligneo e del portale lapideo su via del Municipio – e tramite un nuovo allestimento degli spazi - grazie allo spostamento dell'Archivio Storico nei luoghi idonei dell'ex Collegio Aycardi - in modo che, sempre più, il patrimonio culturale rappresenti un volano per conseguire il risultato di un progressivo recupero dell’intero Palazzo.


Il progetto culturale è stato il vero motore di queste innovazioni dal quale è partito un percorso di creazione di nuove e preziose occasioni di connessione sinergica fra gli attori presenti sul territorio (e cercandone di nuovi per allargare ulteriormente la rete dei soggetti coinvolti).

La consapevolezza che il progetto stia iniziando a portare i suoi frutti e, quindi, la sempre maggiore presa di coscienza da parte di tutti, renderanno possibile la fioritura di espressioni culturali legate alla valorizzazione e alla fruizione dei beni le quali innescheranno, nel medio e lungo termine, ricadute ed effetti durevoli sul territorio e sull’economia locale, mediante nuove attività che diversifichino l’offerta culturale del luogo e ne amplino la domanda.


In questo contesto si inserisce il progetto espositivo virtuale La Liguria dal mare, nato come mostra in presenza e diventato occasione culturale on-line a garanzia di una visibilità allargata il più possibile, frutto della curatela della dottoressa Elena Inchingolo e di una accurata ricerca bibliografica e iconografica di documenti d’archivio internazionali posti a confronto con una selezione di fotografie dell’archivio finalese Piero Vado, che andrà ad arricchire ulteriormente l'offerta culturale della Città di Finale Ligure, e del quale, in quest'epoca così complessa, sarà assicurata la fruizione con modalità accessibili a tutti grazie alla piattaforma Archiui.